Agente Arancio: il “nonno” delle scie chimiche

Agente ArancioI colori degli Erbicidi Arcobaleno.

L’Agent Orange, l’Agente Arancio, non è il nome di qualche personaggio di uno dei film di Tarantino. Sfortunatamente, è il nome in codice di uno degli erbicidi e defolianti utilizzato dai militari USA in uno dei tanti programmi contenuti nell’Operazione Ranch Hand (iniziata ufficialmente il 13 gennaio 1962), durante la guerra del Vietnam tra gli anni ’60 e ’70. Sviluppato dalla Monsanto e dalla Dow Chemical per conto del Dipartimento della Difesa USA, è sostanzialmente un composto 50:50 di due erbicidi ormonali: il 2,4-D ed il 2,4,5-T.

Utilizzato anche nell’agricoltura, non può non far meditare il fatto che sia stato commissionato da militari ed utilizzato in guerra.
Il prodotto contiene la diossina più pericolosa al mondo, la 2,3,7,8-tetraclorodibenzo-p-diossina o TCDD. Sostanza estremamente tossica e classificata dalla IARC come altamente cancerogena, colpisce in particolare il fegato e gli organi genitali, causa di endometriosi nelle donne e restringimento di testicoli negli uomini, senza considerare i gravissimi danni alla pelle, al cuore, ai reni, al fegato, allo stomaco e al sistema linfatico. Tristemente noti sono anche i casi di malformazione dei feti. Non pubblichiamo immagini, delle quali ne è piena la Rete, poiché orribilmente forti.

C’è anche una versione militare dell’erbicida, con concentrazioni maggiori di diossine rispetto al prodotto commerciale. Tra il 1962 e il 1971 sono stati irrorati o spruzzati dall’Esercito USA 80 milioni di Litri solamente in Vietnam, Cambogia orientale e parte del Laos, equivalenti a 400 Kg di diossina pura. Secondo uno studio della Columbia University del 2003, la dissoluzione di 80 grammi in una rete idrica sarebbe sufficiente per far morire 8 milioni di persone.

In un documento riservato, poi declassificato, della famigerata Dow Chemical e datato 22 febbraio 1965, si parla di una riunione segreta tra i fornitori dell’Agente Arancio, trai i quali Monsanto, per «discutere dei problemi tossicologici causati dalla presenza di impurezze altamente tossiche» nei campioni di 2,4,5-T consegnati all’Esercito. La Dow Chemical voleva condividere i risultati di uno studio interno, nel quale si dimostrava che «conigli esposti alla diossina presentavano serie lesioni al fegato». La questione tra i fornitori dell’Agent Orange era se fosse stato il caso o meno di avvisare il governo della pericolosità del prodotto. Monsanto rimproverò la Dow Chemical di voler rivelare il segreto che venne poi mantenuto per anni, come confermato dalle parole dall’avvocato Gerson Smoger e da una copia di una lettera fra le due imprese in suo possesso.

Nonostante dichiarato illegale, viene tutt’oggi utilizzato nel mondo, come per esempio in Nicaragua ed in Brasile. Le irrorazioni di veleni tossici per mezzo di tanker chimici o con qualsiasi strumento utile, anche terrestre, sono un fatto storico accertato che segue da decenni, decimando milioni di vittime. E come un virus, queste sostanze mortali si espandono contaminando le acque, le coltivazioni, gli animali e l’Uomo. I dati sono impressionanti, torneremo a parlare di questo tema prossimamente, anche perché l’Agente Arancio è solo uno dei cosiddetti Rainbow Herbicides, Erbicidi Arcobaleno.

Che nomi simpatici per delle pericolosissime sostanze tossiche e mortali, come l’Agent Orange o l’Agent Blue, l’Agente Blu, rigorosamente a base d’arsenico. Sarebbe più semplice chiamarle armi chimiche di distruzione di massa.

Advertisements

About startmakingasense

Fughe della Realtà - Notizie e Informazioni sul lato oscuro di: politica, economia, ecologia, esoterimo, medicina e tecnologia. Blog di Informazione attiva: segnalaci cio' che non viene detto.
This entry was posted in Salute and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Agente Arancio: il “nonno” delle scie chimiche

  1. LUKIX says:

    BENE!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s